Bonus Alberghi e Residence 2018

Detrazione fiscale del 65% per Hotel, agriturismi e residence

La Legge di Bilancio 2018 ha riconfermato il Bonus Alberghi e agriturismi, che prevede interventi di riqualificazione delle strutture ricettive al fine di rilanciarne la competitività.

Agevolazione Fiscale del 65%

Grazie all’agevolazione fiscale, le strutture ricettive beneficiarie potranno ottenere un credito d’imposta del 65% (non più del 30%, come in precedenza), per gli interventi di riqualificazione effettuati dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2018. I limiti di spesa annui sono di 200 mila euro per ciascuna impresa, ed il credito d’imposta è ripartito in 2 quote annuali.

Quali sono gli interventi ammessi?

Gli interventi che consentiranno di ottenere le agevolazioni fiscali del 65% sono i seguenti:

  • Lavori di ristrutturazione edilizia: es. restauro, risanamento conservativo, interventi antisismici, etc etc;
  • Eliminazione della barriere architettoniche;
  • Aumento dell’efficienza energetica: es. installazione di pannelli solari, schermature solari esterne mobili;
  • Acquisto di mobili e complementi d’arredo ed elettrodomestici.

 

Chi può richiedere il bonus?

È destinato ad imprese turistiche quali alberghi, alberghi diffusi, agriturismi, strutture termali, residence, villaggi turistici etc etc.

 

Installare una struttura Gibus

Nell’ambito di un intervento di riqualificazione, valorizzazione ed aumento dell’efficienza energetica dell’edificio, il titolare dell’impresa turistica può scegliere di installare una pergola o tenda da sole.

I vantaggi sono tanti, una soluzione Gibus, infatti permette di:

  • Migliorare l’efficienza energetica dell’edificio in cui viene installata;
  • Valorizzare e sfruttare lo spazio esterno dell’attività commerciale;
  • Aumentare i coperti del locale, di conseguenza aumentare i profitti;
  • Farsi apprezzare maggiormente dai clienti.